$_35

Quando chiedo il peso, spesso le risposte sono di questo tipo:

“E’ da un po’ che non mi peso: ho paura di essere ingrassata”; “Mi peso tutti i giorni, anche più volte durante la giornata, vedo che il peso oscilla continuamente e questo mi rende nervosa”.

Sono proprio atteggiamenti opposti quelli che le persone hanno nei confronti della bilancia.

Ma la bilancia è uno strumento e come tale va utilizzato.
Uno strumento come il termometro oppure l’apparecchio per misurare la pressione, ognuno con le proprie modalità e tempi di utilizzo.
Se non li utilizziamo al momento opportuno è come se negassimo che ci potrebbe essere un problema; allo stesso modo misurazioni ripetute e ravvicinate rischiano di creare ansia e sbalzi di umore.

Anzi la bilancia ci può essere di grande aiuto per tenere controllato il nostro peso, per registrare aumenti e perdite di peso nel tempo ingiustificate, per seguirne nel tempo l’andamento durante il percorso di dimagramento e il mantenimento.

Se si tiene controllato il proprio peso nel tempo non ci potranno essere sorprese (“oggi mi sono pesata dopo tanto tempo e mi sono spaventata: mi sono ritrovata con 10 kg in più!!”).

Non bisogna quindi avere l’ossessione della bilancia, ma neppure averne paura.
E soprattutto non farci influenzare dal valore che leggiamo: non ci deve far arrabbiare, farci diventare tristi o allegre o rovinare la giornata.

Perché pesarsi

– Aumenta la vostra fiducia e autostima se avete smaltito del perso in eccesso
– Vi fa riflettere sulla non piena aderenza al programma se non avete smaltito del peso in eccesso
– Vi mette di fronte alla realtà se invece di perdere siete addirittura aumentati di peso
– Vi aiuta a rafforzare le vostre motivazioni

Dovete però pesarvi con il giusto approccio.

Quando e come pesarsi
Se dovete controllare da vicino il peso, è sufficiente pesarsi
1 volta la settimana sempre nelle stesse condizioni: al mattino, appena svegli, prima di fare colazione, dopo aver urinato.
Se dovete semplicemente tenerlo controllato o siete nella fase del mantenimento è sufficiente pesarsi 1-2 volte al mese.

L’atteggiamento deve essere sempre propositivo.

Durante un percorso di dimagramento, il controllo del peso è importante, ma non è tutto!!

Se pensate di aver perso molto peso, non fatevi prendere da facili entusiasmi pensando che sarà un percorso tutto in discesa, ma ripensate alla vostra settimana e all’impegno e all’attenzione che avete dedicato per raggiungere i vostri obiettivi. Riconoscetevi i vostri meriti, ma pensate anche che è possibile che non perdiate peso sempre così velocemente.

Se pensate di aver perso troppo poco peso, non dovete ritenere di aver perso tempo e vanificato i vostri sforzi. Pensate che il vostro peso sta comunque scendendo. Dovreste essere felici per ogni frazione di peso che perdete, anche se minima, purchè raggiunta nel modo giusto.

Se non avete perso peso o ne avete addirittura guadagnato un pò, non abbattetevi e non piangetevi addosso. Non serve a niente. Ripensate alla vostra settimana e provate a capire se avete davvero messo tutto il vostro impegno per raggiungere gli obiettivi prefissati.
Il peso potrebbe essere salito anche per problemi di ritenzione idrica o per altre ragioni. Se anche la prossima settimana il peso non scende, può darsi che ci sia qualche problema che in questo momento non riuscite ad individuare. Può darsi debba aumentare il livello di attività fisica o rivedere le vostre scelte alimentari. L’importante è essere orientati sempre verso la soluzione del problema.

Dott.ssa Francesca Noli

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *